estate 2009_i prezzi delle spiagge di alassio

Sono ormai passati 8 mesi da quando ho scritto il mio articolo sui prezzi delle spiagge della riviera del ponente ligure di alcune frequentate località turistiche balneari tra le quali Alassio.

La nuova stagione alle porte e, data l’ormai nota crisi del turismo ligure (almeno per quanto riguarda le località balneari che vorrebbero essere  meta ideale del turismo per famiglie), ho voluto fare una nuova ricerchina sull’utilizzo di internet da parte degli operatori turistici alassini.

Come l’altra volta mi sono messo nei panni di un potenziale turista che cerca informazioni on line e magari vuole provare  a prenotarsi il suo caro(in senso affetuoso ovviamente) ombrellone, con tanto di sdraio e lettino, per trascorrere qualche giornata nella bella città del muretto senza pensieri.

Cercando su Google “bagni alassio” subito trovo il sito internet dell’associazione bagni marini alassini, che mi fornisce l’elenco di 33 stabilimenti  con, testuali parole ,”aggiornate e precise informazioni circa i nuovi servizi e recapiti, soprattutto per coloro i quali utilizzano il fondamentale servizio di posta elettronica o abbiano già on line le proprie pagine Web aziendali”.

Vado nella sezione spiagge e “ben” 8 spiagge hanno un sito internet; apro così  tutti i siti internet per trovare informazioni sui prezzi e decidere quale sarà la mia spiaggia per la prossima vacanza..ma…dove sono finiti i prezzi???

Purtroppo solo due spiagge hanno i listini ( e una di queste ha ancora i listini del 2008 nonostante la stagione stia per cominciare), e la parola prenotazione on line sembra sconosciuta..

I due stabilimenti sono:

_ bagni walburga (listino 2009)

_ bagni pierinella (listino 2008)

Nonostante sia ormai nota l’importanza di internet nel settore turistico (che ricopre il 50% del valore dell’e-commerce italiano, quindi circa 3 miliardi di € l’anno), sembra che gli operatori turistici della riviera non siano interessati ad utilizzare questo nuovo mezzo a disposizione…

a voi tutti i commenti..

Comments (6)

  1. non e possibbile portare a mare 2 bambini perche’ con questi miseri mensili e tante spese da pagare e queste spiaggie cosi’ care un mare che fa schifo parlo di napoli ed il governo non si muove a fare niente e non e giusto che i bambini debbano soffrire spero che un giorno faccia qualcosa perche’ tutto aumenta ma il mensile e sempre quello la miseria sempre se riesci a trovare qualcosa

  2. Salve,
    qualche mese fa è stato definito un contributo di 5 mln di € da parte dello governo per favorire il turismo e permettere anche alle famiglie che versano in condizioni economiche disagiate di andare in vacanza. Le riporto di seguito il link ad un sito in cui potrà trovare le strutture ricettive aderenti all’iniziativa e la guida per avere diritto a questi “buoni vacanza”: http://www.buonivacanze.it.

  3. Hai ragione salvatore.
    Prova a scrivere a Berlusconi, magari ti sgancia qualche migliaio di euro come fa con le sue troie o “bambine”.

  4. Dispiace vedere come alcune persone dimentichino che quello che si scrive sul blog e può essere letto da chiunque!!
    Maxim, non cancellerò il tuo messaggio perchè per mia scelta personale ho deciso di non moderare i messaggi; ci tengo però a farti notare che un linguaggio del genere non è tollerabile, soprattutto in un blog!!!
    Ti chiedo perciò, se vuoi lasciare altri commenti, di moderare i termini!!

  5. dopo aver guardato i tuoi interventi sono andata al mare un giorno d Albisola. (vicino a Savona) pazzesco per un ombrellone e 2 lettini mi chiedevano 24 o 25 euro. per fortuna ho trovato una spiaggia libera attrezzata con servizi essenziali (praticamente mancava solo la doccia calda) e ho pagato 10 euro. speriamo che l’anno prossimo siano più trasparenti nei prezzi.

  6. Vorrei dire che mi spiace per chi non puo’ portare i figli al mare , ma prendiamola cosi .Io non mi posso permettere i bagni di lusso e quest’anno sono andato al mare ad Alassio .Visto i prezzi ho trovato una spiaggia prima del porto direzione Francia che costa 8 euro .
    Il punto è .Se vendono le Ferrari e non abbiamo i soldi per acquistarle proviamo con la panda .Chi non puo’ acquistare la panda .. tanti vanno in bus senza compiangersi. In fondo il mare è vacanza e divertimento.Io mi sono accontentato e mi sono divertito. 10 bagni piu’ avanti costava 50 euro non ci sono andato . Perchè quello deve chiudere se non ci posso andare io .
    Vorrei un’aereo per portare i miei figli a scuola sono a 15 km dalla scuola .Speriamo i aumentino lo stipendio. Ma come si ragiona

Pingbacks list

Leave a reply

Scrivi ora il tuo commento