Google vs Bing: Eye Tracking match

Prosegue il confronto tra Google e Bing, per la prima volta insieme sul palco del Buy Tourism Online. Questa volta il dibattito è stato  basato su un’analisi eye tracking, uno strumento validissimo che permette di monitorare l’esperienza di navigazione di un sito internet basandosi sul tracciamento oculare.

Catalist ha condotto una ricerca con 12 utenti a cui è stato chiesto di utilizzare i due motori per effettuare la ricerca di un hotel e una shopping search riguardo una camera digitale; l’eye tracking è stato registrato per l’home page e per le search page(considerando unicamente la prima e la seconda pagina).

Dalla ricerca emerge che Bing viene preferito per la grafica ed è considerato leggermente meglio in tema di organizzazione e raffinatezza delle opzioni;  gli utenti pensano che i due motori diano risultati di ricerca equivalenti (bisogna tenere conto però che si è utilizzata la versione inglese e non quella italiana) e, in generale, la maggior parte degli utenti ha preferito continuare ad usare Google rispetto a Bing,  dimostrando inoltre di essere poco propensi al cambiamento.

In generale Google è preferito da 8 utenti su 12, grazie alla familiarità, all’utilizzo di altre applicazioni Google e al fatto che i miglioramenti proposti da Bing non sono sufficienti a convertire gli utenti al suo utilizzo; Bing viene invece scelto da soli 4 utenti e le ragioni sono migliori risultati ( questo vale per le ricerche in inglese, perchè per l’italiano non è così), opzioni di filtro e un bel design di benvenuto.

Nella presentazione qui di sotto potrete trovare tutti i risultati dell’analisi, nonchè i relativi grafici.

email

Comments (1)

Pingbacks list

  1. Pingback: Se Bing e Facebook uniscono le forze... | Il blog di Andrea Pruiti

Leave a reply

Scrivi ora il tuo commento