Twitter supera quota 100 milioni e avanza il “Marketing del rispetto”

Twitter-logo-social-network

Twitter (cos’è twitter? ) ha da poco superato i 100 milioni di utenti, interessanti risvolti soprattutto nel settore turistico.

Continua la crescita dei cinguettii degli utenti in rete e si moltiplicano gli usi che vengono fatti del social network. Partito semplicemente con l’idea di inviare dei brevissimi messaggi di testo (i tweets appunto, cinguettii in italiano), ormai si moltiplicano gli utilizzi di questo grande social network che ha visto in un anno una crescita maggiore del 1000%.

Diventa sempre più rilevante l’utilizzo di Twitter nel settore turistico.

Twitter infatti viene utilizzato dagli utenti come fonte inesauribile di informazioni provenienti dal basso; un flusso di contenuti creati dagli utenti in grado di fornire attendibili e tempestivi aggiornamenti su ciò che accade nel mondo o riguardo argomenti di specifico interesse.

Diventa quindi di fondamentale importanza, soprattutto nel caso di una località turistica che propone continui eventi e manifestazioni, utilizzare al meglio i social network, piattaforme che consentono di raggiungere al meglio il proprio target.

E’ però di fondamentale importanza non utilizzare questi nuovi “mezzi” messi a disposizione dal cosiddetto web 2.0 alla stregua dei tradizionali canali di comunicazione.

Si deve invece adottare un nuovo marketing, quello che può essere a mio avviso chiamato il “Marketing del rispetto“.

In internet infatti non è più l’impresa a gettare la valanga di comunicazioni (prettamente commerciali) contro l’impotente fiume dei consumatori che altro non possono fare se non essere colpiti dalla suddetta valanga; in internet il consumatore decide di ascoltare ciò che l’impresa/località turistica ha da dire, e di questo l’impresa deve prenderne coscienza e comunicare (non esclusivamente vendere) con lui, comprendere quali sono i suoi bisogni e premiarlo per i consigli (e anche per le critiche che aiutano a migliorare) che ogni giorno ci da.

Solo partendo da questi presupposti si potranno raggiungere dei validi risultati che perdureranno nel tempo sui social network.

email

Comments (0)

Leave a reply