il rapporto tra internet e turismo

Internet Better Tourism, ovvero come internet migliora il turismo, questo il titolo dell’interessante panel moderato da Roberta Milano nella seconda giornata di ToscanaLab.

Come preannunciato nella presentazione inserita nel sito ufficiale, l’obbiettivo principale era quello di fare una fotografia della situazione attuale del turismo, osservando in modo particolare la rapida evoluzione del rapporto tra domanda e offerta turistica.

Poichè sul web già si è detto e scritto molto a riguardo, mi limito a fare una breve sintesi di ciò che è emerso, basandomi su alcuni tweet che ho scritto durante il panel:

  • Si sta verificando un passaggio di prospettiva: se fino a ieri si ragionava secondo l’ottica del “se”, oggi e domani si penserà seguendo l’ottica del “noi”.

tweet-turismo-toscanalab-2

  • Internet rappresenta il luogo ideale dove costruire un legame con il territorio e promuoverlo in maniera coerente; mettendo insieme in maniera integrata e coordinata i contenuti (anche UGC, User Generated Content) è possibile infatti comunicare al meglio la destinazione turistica sul web.

tweet-turismo-toscanalab

  • il viaggiatore si fa oggi portatore di nuove istanze: nelle macrotendenze 2009 presentate da Monica Fabris, si nota il passaggio ad un edonismo maturo, che “assume una connotazione relazionale capace di fare del gioco collettivo una via di accesso ai valori sociali della condivisione”. Si registra inoltre una predisposizione all’innovazione sociale e le nuove modalità relazionali si trasferiscono dalla “rete” alla realtà. Inoltre è emerso dalle indagini che gli utilizzatori del web sono mediamente più felici e hanno una forte propensione con la socialità reale, nonchè un maggiore senso di apertura.

tweet-turismo-toscanalab-3

  • Il viaggiatore oggi si fa canale: internet non è un nuovo media ma è realtà a tutti gli effetti. Il web quindi non è un medium, ma una realtà che rappresenta una continuità con la nostra vita reale.

tweet-turismo-toscanalab-4

  • Si deve riequilibrare la domanda e l’offerta su internet: se prima l’asimmetria informativa era sbilanciata a favore della domanda (ovvero dell’impresa), ad oggi questa è sbilanciata a favore dell’offerta (ovvero delle persone). Rimando ad un post sull’asimmetria informativa tratto dalla mia tesi di laurea.

tweet-turismo-toscanalab-5

  • la vacanza come esperienza; grazie ad internet diventa anche pre-esperienza e post-esperienza. Rimando in questo caso al post scritto alcuni giorni fa riguardo la pre-esperienza turistica.

tweet-turismo-toscanalab-6

email

Comments (0)

Leave a reply