3 buoni motivi per NON aprire una Pagina facebook

Oggi vorrei affrontare un argomento importante e di cui spesso nessuno parla. Ogni giorno vengono scritte centinaia di righe nei blog e siti di riferimento che spiegano per quale motivo dobbiamo fare marketing su Facebook, ma io oggi voglio spiegarvi le ragioni per cui invece NON, e sottolineo non, dovete aprire una pagina facebook aziendale.

Prima di continuare ci tengo a comunicarti che per comprendere realmente l’articolo è fondamentale leggere l’ultimo paragrafo.

Facebook logo non mi piace

Qualità del prodotto elevata

Se pensate che la vostra azienda stia offrendo il miglior prodotto mai realizzato, allora non ha senso andare su Facebook.

Cosa potranno mai saperne gli altri?

Avete già raggiunto la perfezione e non serve più nulla. Un servizio così non ha bisogno di promozione e neanche di essere perfezionato con i giudizi di clienti incompetenti che nulla sanno di quanto sia splendido ciò che offrite e osano dare consigli per migliorare quanto già perfettamente creato.

E’ l’azienda che conosce veramente i prodotti offerti, non i clienti che li utilizzano tutti i giorni.

Commenti dei clienti

Se pensate che clienti dispettosi o concorrenti sleali vi attaccheranno ogni giorno descrivendo con dovizia di particolari le ragioni per cui non venire nella vostra azienda (o acquistare i vostri prodotti) non aprite una Pagina facebook.

Avete pienamente ragione!

Esistono moltissime persone invidiose che non vedono l’ora di parlare male di voi e della vostra impresa, anzi vi dirò di più… il loro principale hobby è proprio quello di scrivere il primo commento negativo appena aprite una nuova pagina facebook o qualsiasi account sui social network.

Le persone che vi criticano non lo fanno mai perché la qualità del vostro servizio è (almeno in parte) non all’altezza delle aspettative del cliente, non lo fanno neanche per darvi la possibilità di migliorare il servizio offerto grazie a commenti critici, ma oggettivamente costruttivi… è solo invidia.

Acquisizione nuovi clienti

Se pensate che gli utenti iscritti a Facebook non facciano altro che perdere tempo e che i 24 milioni di italiani presenti non sono le stesse persone che ogni giorno acquistano beni e servizi nel mondo reale, non dovete essere presenti sul portale come azienda.

Anche in questo caso, come in quelli precedenti, avete pienamente ragione. Nei social network ci sono solo ragazzini e le statistiche in Italia parlano chiaro: su Facebook le persone non fanno altro che perdere tempo, che distrarsi al posto di lavorare.

Perdono tempo su Facebook come perdono tempo tutte le volte che vanno in vacanza, al ristorante, al cinema, che giocano con i bambini o passano del tempo insieme alla famiglia guardando ad es. Sky con il televisore nuovo appena comprato.

E’ per questo motivo che non troverete MAI un nuovo cliente su Facebook.

Prima di andare via

Se in questo momento sei convinto che non aprire la Pagina Facebook sia realmente una valida idea per il tuo business, mi spiace doverti dire che non è così. Ora hai due possibilità:

1) tenere per buono quanto hai letto nell’articolo (e quindi non far crescere la tua azienda)

2) Comprendere che, pur essendo la qualità del prodotto un fattore importante del successo di un’azienda, in realtà sono altre le variabili che determinano realmente il destino di ogni impresa. Per cominciare a comprendere quanto appena detto puoi leggere il mio articolo che parla di Vendita su Facebook.

email

Comments (2)

  1. Ciao Andrea,
    mi trovo decisamente in disaccordo con quello che hai scritto. Se io fossi il titolare di un’azienda e fossi convinto che il mio prodotto è migliore degli altri, perché non descriverlo tramite Facebook (o altri social)? In qualsiasi piano marketing, devi far conoscere il tuo prodotto. Non vendi solo perché il tuo prodotto è migliore ma vendi per tanti altri fattori (come l’opposto). Se parti già con questo presupposto di “superiorità”, l’azienda non avrà molto successo.
    Il social media marketing non può essere scartato solo per paura di commenti negativi. Al contrario, se un utente non è soddisfatto della tua azienda, è un segnale di perdita della fiducia che non puoi sottovalutare.
    Non sono d’accordo neanche con l’ ultimo punto. Anche se una persona su Facebook cerca lo svago, la tua strategia non deve puntare alla vendita ma all’acquisizione di fiducia dell’utente con contenuti adatti e interessanti per lui.

    Buon lavoro :)

  2. Ciao Federico,
    come sempre mi fa piacere ogni commento che viene scritto sul mio blog. Potresti restare stupito, ma sono completamente in sintonia con quanto hai scritto tu. Ho scritto l’articolo ironicamente perché in questi anni di lavoro e formazione riguardo il marketing su facebook mi sono trovato spesso a rispondere a queste domande e così ho deciso di scrivere un post a riguardo 😉 Buon anno e buon lavoro anche a te :)

Pingbacks list

Leave a reply

Scrivi ora il tuo commento