5 motivi per cui ha senso fare pubblicità su Facebook

“La pubblicità è l’anima del commercio” è probabilmente una delle citazioni più abusate in ambito marketing degli ultimi anni. Se da un lato è sicuramente vero che promuovere la propria attività è fondamentale per incrementare i risultati aziendali, dall’altro non ha senso realizzare azioni di comunicazione i cui ritorni non possono essere misurati in modo oggettivo. Ciò vuol dire che, nel momento in cui investite delle risorse per far conoscere quanto offre la vostra agenzia, è fondamentale utilizzare strumenti che consentano in primo luogo di comunicare realmente con le persone in target e in secundis di monitorare con precisione i risultati derivanti dall’investimento di ogni singolo €.
articoli-rubrica-andrea-pruiti-adv-training

Ho deciso di scrivere questo articolo per condividere con voi alcune motivazioni che portano a selezionare Facebook come uno tra i più importanti strumenti di business che potete usare nella vostra azienda. Ci tengo a sottolineare che non vi parlerò di come invitare più amici o di come taggare tutte le persone nei post della Pagina, ma analizzerò nel dettaglio la piattaforma pubblicitaria del social network blu per capire come Facebook possa essere (o meno) uno strumento valido per raggiungere ogni giorno nuovi clienti.

Ora che siamo sintonizzati sullo stesso programma, cominciamo a vedere i singoli punti (poiché alcuni di questi potreste già conoscerli, ho inserito un titolo in evidenza che vi consentirà di approfondire unicamente gli aspetti che ancora non ti sono chiari. Al tempo stesso, all’interno dei paragrafi sono presenti approfondimenti che potrebbero esservi ugualmente utili a prescindere dal vostro livello di conoscenza della piattaforma).

1. 29 milioni di persone sono iscritte a Facebook in Italia

Facebook ha 29 milioni di iscritti attivi in Italia. Nello specifico 21 milioni di persone accedono a Facebook ogni giorno. Per analizzare meglio il dato ho creato una tabella che mostra per ogni singola regione d’Italia qual è il numero di iscritti attivi (per iscritto attivo si intende una persona che utilizza il social network almeno una volta al mese).

iscritti-facebook-italia

Perché è importante analizzare questo dato? Perché vorrei spiegarvi come a prescindere dal fatto che la vostra azienda si rivolga ad un target locale o a livello nazionale, su Facebook sono (quasi) sempre presenti i vostri clienti. Se provate a chiedere a tutte le persone che entrano già oggi nella vostra agenzia, sono certo che la maggioranza di coloro che ha una connessione internet sarà iscritta a Facebook (e se pensate che su Facebook ci siano solo i ragazzini, vi posso dire che ad oggi in Italia ci sono 1,5 milioni di over 65 che usano il social di Palo Alto).

2. La visibilità su Facebook costa meno dei volantini a5

Analizzando i costi delle campagne attualmente attive sui miei account, vi posso dire che per raggiungere 1.000 persone un’azienda investe mediamente su Facebook da un minimo di 1€ a un massimo di 10€.

Comparando i costi della pubblicità su facebook, vediamo come questo strumento costi meno rispetto alla stampa di volantini in formato a5 (ovvero una delle forme pubblicitarie tradizionali meno costose ad oggi disponibili).

Analizziamo nel dettaglio i costi.

Di seguito vi mostro uno screenshot fatto in data 23 marzo 2016, che evidenzia il costo pagato realmente a Facebook per mostrare l’inserzione 1.000 volte.

costi-campagna-facebook

Come si può notare ho fatto l’analisi sulla base di un investimento di circa 2.000€, in modo tale da avere un dato sufficientemente ampio per garantire la validità di quanto sto dicendo. Il costo varia da un minimo di 0,17€ ad un massimo di 4,03€ ogni mille visualizzazioni.

Le mie sono chiaramente campagne ottimizzate per riuscire a massimizzare il rapporto tra costi e ricavi, ma vi posso assicurare che mediamente per mostrare la propria inserzione 1.000 volte il costo è di 5€. Ci tengo a precisare che ad eccezione dell’inserzione da 0,17€, mostrata anche sul lato destro, tutte le altre promozioni a pagamento sono impostate per essere visibili unicamente nello stream delle news (colonna centrale) e quindi le visualizzazioni sono reali.

All’inizio di questo punto ho paragonato il costo della pubblicità su Facebook a quello dei volantini. Poiché amo parlare sulla base di fatti concreti, ho fatto una ricerca su Google con la chiave “volantini low cost” e vi mostro i costi di 3 aziende (non percepisco nulla da queste aziende, sono semplicemente le prime 3 che mi sono comparse sul motore di ricerca.)

costo-volantini-facebook

Analizzando i dati si nota come la sola stampa di 20.000 copie di volantini a5 richieda un investimento tra i 220€ e i 350€.

Paragonando i costi:

  • stampare 1.000 volantini ha un costo minimo di 11€ (senza considerare i costi di grafica e distribuzione)
  • mostrare un’inserzione di Facebook 1.000 volte ha un costo medio di 5€

costo-volantini-facebook-2

3. Non ci sono costi fissi

L’investimento pubblicitario sulla piattaforma può essere fatto per un minimo di 1 giorno con un budget minimo di 1€ (di recente il budget minimo giornaliero per alcune tipologie di campagne è stato incrementato a 5€, ma parliamo pur sempre di cifre contenute paragonate a qualsiasi altra forma pubblicitaria a pagamento). E’ ovvio che il budget utilizzato deve essere proporzionale in relazione agli obiettivi aziendali 😉

4. Potete scegliere in modo mirato il target di persone con cui comunicare

Facebook vi consente di impostare come destinatari delle inserzioni unicamente le persone che realmente volete raggiungere e potete impostare una targetizzazione in base a variabili quali luogo, età o interessi (più altre opzioni nel momento in cui utilizzate strumenti più avanzati, messi a disposizione gratuitamente dalla piattaforma, come il “Gestore delle inserzioni” o il “Power editor”).

Tengo a sottolineare che sto parlando di pubblicità a pagamento su fb, quindi potete decidere voi le persone che vuoi raggiungere se utilizzi lo strumento pubblicitario a pagamento.

Nella schermata di sotto vi mostro un esempio concreto per spiegarvi meglio quanto ho appena introdotto.

La pagina Facebook rappresentata è “Spiaggia”, relativa ad una mia azienda che opera nel settore del turismo balneare (vacanze mare); è un progetto che curo dal 2009 e che ad oggi ha portato alla “creazione” di una community di più di 3 milioni di appassionati di spiagge e mari in Italia (potete trovare tutti i link alla pagina Spiaggiasrl.com).

Premessa a parte, ciò che vorrei farvi notare è come sia possibile operativamente selezionare unicamente le persone che sono in target con l’azienda per promuovere i prodotti e i servizi venduti.

target-inserzioni

Cliccando il pulsante blu “Promuovi” presente in alto a destra su tutte le pagine Facebook che amministrate, si apre il riquadro mostrato di sopra. Anche se normalmente io utilizzo gli strumenti più avanzati di Facebook per la creazione di campagne pubblicitarie, è possibile impostare una corretta targetizzazione di base anche utilizzando la promozione “diretta dalla pagina”.

Come potete notare, nel riquadro di sinistra ho selezionato come destinatari della mia inserzione unicamente le persone che sono attualmente in Lombardia e Piemonte.

Proseguendo nella profilazione ho ristretto il mio pubblico a coloro che, oltre a essere nelle aree geografiche selezionate prima, hanno dichiarato esplicitamente di essere interessate alla Sardegna.

target-inserzioni-2

Questa operazione può essere personalizzata in relazione alle vostre specifiche esigenze. Potrete ad esempio, qualora vogliate promuovere un soggiorno per due persone in Grecia, selezionare unicamente persone che hanno già mostrato interesse in quest’area. Capite bene quanto sia potente questo strumento se usato in modo corretto e pensate che queste che stiamo vedendo oggi sono unicamente le basi, mentre nei miei corsi spiego le strategie avanzate per fare una pubblicità efficace su Facebook finalizzata ad ottenere risultati reali e concreti.

5. Potete modificare le vostre inserzioni in ogni momento per migliorare i risultati

Diversamente dalla maggior parte degli strumenti di pubblicità tradizionale, che non ti consentono di modificare il messaggio pubblicitario una volta avviata la promozione (sia questo una locandina, uno spot alla radio o in tv), attraverso la realizzazione di una campagna pubblicitaria a pagamento su Facebook avete la possibilità di attivare più annunci per comprendere quali inserzioni portano maggiori benefici.
Potrete quindi realizzare un’inserzione, analizzare in tempo reale i risultati che state ottenendo tramite la “Gestione delle inserzioni” e fare delle modifiche per migliorare in modo costante i vostri annunci. Effettuando dei test comprenderai quali campagne offrono i migliori risultati e avrete la possibilità di fermare le inserzioni che non portano risultati, mantenendo attive unicamente le promozioni efficaci.

Prima di creare la tua prima campagna pubblicitaria ti consiglio di guardare gratuitamente il mio video “le 3 regole fondamentali per gestire la tua pagina Facebook” (puoi vedere il video qui). In questo modo potrai iniziare a investire in modo consapevole sul social network di Palo Alto.

email