Risposte alle domande del webinar

L’attenzione alle esigenze delle persone è una delle caratteristiche fondamentali a cui le aziende devono fare attenzione per poter avere successo su internet. Proprio per questo motivo ho deciso di dedicare il primo numero della rubrica a rispondere alle domande che mi sono arrivate durante il webinar di venerdì scorso (se non sei riuscito a partecipare ecco il link alla registrazione che puoi riascoltare gratuitamente su YouTube).
articoli-rubrica-andrea-pruiti-adv-training

In un’ora abbiamo affrontato numerosi argomenti legati al mondo del web marketing, ma come spesso accade Facebook ha suscitato l’interesse (e le domande) della maggior parte delle persone partecipanti. Ho selezionato 9 quesiti su tematiche specifiche.

Profilo, gruppo o Pagina?

Esistono essenzialmente 3 strumenti attraverso cui è possibile comunicare su Facebook. Facciamo un po di chiarezza.

Profilo

Il profilo può essere creato esclusivamente da una persona. Poiché è vietato l’utilizzo di profili personali per finalità di business, le aziende hanno la possibilità di comunicare all’interno del social network tramite le Pagine.

Come distinguere i due strumenti? È molto semplice, in quanto un profilo può essere aggiunto come amico, mentre per seguire una Pagina è necessario cliccare sul pulsante “Mi piace”.

Da sapere: se per sbaglio (o per qualsiasi altro motivo) avete creato un profilo personale (e non una Pagina) per la vostra azienda, dovete al più presto convertire il profilo in Pagina utilizzando lo strumento di migrazione.

pruitiandrea-it-facebook

Gruppo

Il gruppo viene creato tramite un profilo personale e si utilizza per riunire persone in relazione ad uno specifico interesse. Ci sono ad es. gruppi che riuniscono tutti i cittadini di un paese, altri legati a specifiche destinazioni, oppure inerenti importanti brand commerciali. Un esempio pratico nel settore turistico è il gruppo “Costa Crociere noi che l’abbiamo sempre sostenuta“), che è nato spontaneamente dai clienti affezionati della nota compagnia crocieristica.

Da sapere: solo i profili personali possono iscriversi ad un gruppo.

Pagina

La “pagina” è l’unico strumento che il social network di Palo Alto ha pensato per l’uso aziendale. Non ci sono limiti al numero di Mi piace per cui se Facebook ti comunica che hai raggiunto il limite (di 5.000 contatti) è perché stai utilizzando, erroneamente, un profilo personale al posto della Like Page.

Le Pagine si suddividono in 6 categorie e decine di sotto-categorie; non esiste una tipologia migliore di un’altra, ma ti consiglio di selezzionare quella più adatta alla tua azienda.

Da sapere: Se hai un’agenzia di viaggi “offline” la migliore categoria è “Impresa locale”, in quanto ti consente di indicare l’indirizzo fisico dove risiede la tua attività.

I “Mi piace”

Quanto contano i Mi piace?

La prima cosa che ti posso dire in relazione ai Mi piace è che è sono importanti solo ed unicamente se sono in linea con il tuo target di riferimento. Di conseguenza la Pagina ha un valore unicamente se le persone che la seguono sono realmente interessate ai prodotti/servizi che la tua impresa ha da offrire, altrimenti le possibilità di utilizzare Facebook per trovare nuovi potenziali clienti sono veramente basse.

Da sapere: prima di invitare un amico a diventare fan chiediti se rientra nel tuo target e quindi se potrebbe REALMENTE diventare tuo cliente. Se la risposta è “No”, allora non ha senso invitarlo a mettere Mi piace.

Ha senso aumentare i Mi piace?

L’incremento dei Mi piace viene fatto normalmente nell’ambito di azioni di brand awareness di un’azienda, ovvero attività finalizzate alla crescita della visibilità aziendale. Nel momento in cui decidi di incrementare la notorietà del tuo brand attraverso la promozione a pagamento su Facebook, puoi raggiungere il tuo obiettivo attraverso una campagna di acquisizione Mi piace.

Da sapere: per far si che i tuoi fan si trasformino in clienti è fondamentale comunicare costantemente con loro, quindi ricordati di aggiornare costantemente il tuo account aziendale.

I Mi piace influenzano il posizionamento su Google?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un argomento molto ampio e complesso e per questo motivo dedicherò al tema dei numeri specifici della rubrica. Le variabili che influenzano il posizionamento di ogni singola pagina di un sito internet sono molteplici, ma quello che mi sento di suggerirti è questo: il miglior modo per incrementare la visibilità del tuo sito web all’interno dei motori di ricerca è realizzare contenuti di valore in grado di rispondere alle domande, e quindi alle ricerche, delle persone.

Da sapere: numerose pagine (dei portali web) compaiono nelle prime posizioni di Google avendo un numero inferiore di “Mi piace” rispetto ad altri contenuti che compaiono dopo.

I post

L’aggiornamento dei propri account sui social network è una tematica che suscita sempre molti dubbi. Per questo motivo all’interno dei miei corsi di Facebook marketing ne parlo in modo approfondito. Oggi rispondo ad alcune domande specifiche per chiarire alcuni punti in relazione a questo tema.

Quanti aggiornamenti pubblico sulla Pagina?

1 post al giorno, 1 alla settimana oppure più post al giorno. Qual è la soluzione migliore per decidere la frequenza con cui comunicare ai tuoi fan su Facebook? Piacerebbe a tutti avere una risposta certa, ma la realtà è che chiunque risponda a questa domanda con un numero è una persona estremamente incompetente in materia.

La verità è che non esiste il numero ideale di aggiornamenti che ti consente di ottenere il migliore dei risultati; ci sono pagine che pubblicano più post all’interno della stessa giornata e ottengono delle ottime risposte da parte del loro pubblico, altre invece prediligono non comunicare più di una volta al giorno. Personalmente ti consiglio di mantenere aggiornata la tua pagina con costanza e di pubblicare un nuovo post ogni volta che hai qualcosa di interessante da dire alle persone che ti seguono.

Da sapere: Pubblicare più post al giorno ha senso unicamente se il tuo pubblico interagisce con quanto scrivete, altrimenti modifica la tua comunicazione per ottenere risultati migliori.

Quali sono gli orari migliori?

La richiesta che sta dietro questa domanda è spesso relativa agli orari in cui le persone utilizzano maggiormente il social network. Per aiutarti a capire quando i tuoi fan sono online, puoi utilizzare uno degli strumenti di statistica che Facebook mette a disposizione gratuitamente per tutti gli amministratori di Pagine aziendali. Entrando nella sezione insights (disponibile all’indirizzo https://business.facebook.com/URL-PAGINA/insights) e cliccando sul tab “post” abbiamo la possibilità di vedere quando le persone che ti seguono sono online all’interno di ogni singolo giorno della settimana. Questo grafico, comunemente conosciuto come “la balena di Facebook” vista la sua forma, normalmente sottolinea come le fasce orarie con più persone collegate siano tra le 13 e le 14 e tra le 20 e le 22.

facebook-orari-migliori

Posso utilizzare le foto prese su internet?

Prima di utilizzare una qualsiasi immagine, sia essa presa da Google, Pinterest o qualsiasi altro sito, è fondamentale sapere che ci sono dei diritti di utilizzo da rispettare (onde evitare possibili cause legali che potrebbero rivelarsi costose). Se hai bisogno di fare uso di immagini e non puoi scattarne di nuove, hai essenzialmente due opzioni: acquistare immagini in stock, utilizzando ad esempio siti come fotolia o shutterstock, oppure cercare le fotografie all’interno dei social network assicurandoti che i proprietari degli scatti abbiano dato il consenso per l’utilizzo della stessa ai fini commerciali.

Da sapere: anche se i legittimi proprietari degli scatti hanno acconsentito all’utilizzo da parte di terzi, è buona norma inserire i credits e il link all’immagine originale.

La pubblicità a pagamento

È possibile farsi conoscere da nuovi clienti senza fare promozione a pagamento?

Così come per il punto relativo ai motori di ricerca, anche questo argomento non può essere esaurito in una risposta di poche righe e verrà approfondito nelle prossime puntate. Cercando di semplificare al massimo ti posso dire che su Facebook è possibile farsi conoscere da nuovi clienti attraverso l’incremento di visibilità generato dalle condivisioni dei post. Ogni volta che una persona condivide un tuo aggiornamento, questo viene mostrato ad una parte dei suoi amici (che potrebbero non conoscere ancora la nostra azienda). Il problema è che alla maggior parte delle persone non basta vedere un post una volta per decidere di entrare in contatto con noi e diventare in seguito nostri clienti… sarebbe bello, ma purtroppo non è così.

Da sapere: acquisire costantemente nuovi potenziali clienti è fondamentale per il successo della tua azienda. Il quesito da porti non è quindi se investire del denaro o meno per arrivare nuovi clienti. La domanda corretta è qual è il sistema migliore per raggiungere nuovi clienti ogni giorno?

email