Il turismo come pre-esperienza

Venerdi ho partecipato alla tavola rotonda riguardo le  figure professionali e i nuovi strumenti del turismo, organizzata dalla associazione culturale “Il futuro della Maremma“, con il patrocinio dell’APT Maremma e della Provincia di Grosseto.

Tra i molteplici temi affrontati si è parlato soprattutto di esperienza turistica, cioè del bisogno del turista non più legato al singolo bene o servizio (come la sola prenotazione dell’albergo) , ma l’esigenza di vivere un’esperienza complessa costituita da un insieme di servizi e prodotti perfettamente integrati tra di loro.

L’esperienza turistica, come approfondito nel mio intervento, non è unicamente relativa al momento della vacanza, ma è costituita da 2 ulteriori “fasi”, la pre-esperienza (identificazione del bisogno) e la post-esperienza (fase del ricordo, in cui si rivivono le emozioni, positive o negative, della vacanza).

Prima dell’avvento del web 2.0, il consumatore ai fini della scelta di vacanza, poteva considerare solo pochi elementi , quali il prezzo e le caratteristiche delle strutture ricettive e della destinazione turistica, così come appaiono dalle immagini fotografiche presenti sui cataloghi.

Oggi, grazie soprattutto al web 2.0, il potenziale turista può basare le sue scelte su tutto l’insieme dei contenuti offerti dalla Rete; sto parlando di opinioni e recensioni scritte sui social network turistici, di foto inserite su Flickr, di video caricati su Youtube e della condivisione di tutta l’esperienza turistica con gli amici di Facebook… (mi soffermo a citare solo alcuni delle decine e decine di social network utilizzati)

Ad esempio, come detto nell’intervento, se cerchiamo Maremma su Youtube possiamo trovare oltre 3.000 video e su Google sono indicizzate 1 milione e 900 mila pagine con la query “Maremma”.

Occorre perciò mettere a sistema tutte le risorse esistenti per permettere al potenziale turista di trovare tutte le “risposte” ai suoi bisogni e scegliere la nostra destinazione come meta della sua prossima vacanza.

P.S. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato all’evento e in particolare a Francesco Tapinassi, Roberta Milano, Robert Piattelli, Robi Veltroni, Lucia Ferri, Alessio Carciofi e Massimiliano Gini, con cui ho passato uno splendido post evento.

email

Comments (1)

Pingbacks list

  1. Pingback: Vivamus, esperienza da vivere | Il blog di Andrea Pruiti

Leave a reply

Scrivi ora il tuo commento